Debora | 26 agosto 2017 | organizzazione

Come ottimizzare la gestione dei clienti con un CRM

Un CRM può aiutarti a gestire clienti e potenziali clienti in modo più efficiente, ottimizzando il tempo e le attività richieste

Usare un CRM significa non perdere tempo a organizzare e gestire lead, prospect e clienti durante tutte le fasi dello sviluppo e del mantenimento di una collaborazione.

CRM sta per “customer relationship management” ovvero “gestione della relazione con i clienti”. In sostanza si tratta di uno strumento che viene usato nelle fasi iniziali e successive delle relazioni con clienti e potenziali clienti.

Come può esserti utile?

Facciamo un esempio. Inizia inserendo una nuova scheda con le informazioni di contatto di una persona che hai incontrato a un evento, durante una cena, quando sei in giro per lavoro e che potrebbe essere in qualche modo collegata alla tua attività. Magari questa persona ha mostrato un certo interesse per quello che fai e vi siete scambiati i biglietti da visita con l’intenzione di risentirvi più avanti.

gestire clienti con un crm

Ecco che un CRM ti dà la possibilità di gestire questo contatto inserendolo come lead, indicando cellulare, email, il settore e in quale occasione l’hai incontrato. Puoi inserire un task definendo una prima chiamata impostandone la scadenza, un promemoria e assegnando il compito a un’altra persona nel caso non sia tu ad occupartene direttamente.

A seconda degli sviluppi, puoi trasformare questo lead in una organizzazione aggiungendo altri contatti collegati, trasformandolo da lead a prospect quando l’interesse per il tuo lavoro si fa più concreto comprendendo anche l’invio della proposta commerciale.

Tieni traccia di appuntamenti, richieste, incontri e scadenze.

In ogni scheda puoi allegare dei file, inserire le opportunity, segnare quelle perse, in corso o vinte. Hai sotto controllo l’andamento, gli esiti delle relazioni, quanti lead sono diventati clienti verificando le percentuali e fare le dovute considerazioni.

In ogni passaggio non perdi dati o informazioni e riesci ad analizzare quali settori o metodi funzionano meglio.

Vale la pena di usare un CRM anche solo per avere uno storico dei contatti già avuti, chi hai già conosciuto, in quale occasione o quali proposte commerciali hai già fatto.

In pochissimo tempo puoi vedere la scheda del cliente, verificare quali prodotti o servizi ha attivi, che problemi o benefit ha avuto. Tutte informazioni utili per riuscire a seguire la collaborazione con il cliente in modo ottimale.

Si tratta certamente di uno strumento, ma in realtà un CRM è una vera e propria strategia, un metodo di lavoro e di gestione delle informazioni. Un CRM può aiutarti a lavorare meglio e in un modo più strutturato.

Ci sono diversi tool da usare come CRM, oggi in particolare ti consiglio:

1. Capsule CRM

capsule crm

È gratuito fino a due utenti e a 250 contatti, mentre la versione a pagamento ha delle opzioni in più compresa la possibilità di gestire le integrazioni con altri strumenti tra cui MailChimp.

Grafica molto semplice e chiara, si possono inserire persone o organizzazioni (oppure trasformare una persona in un’organizzazione). Nelle singole schede, oltre all’anagrafica, troviamo la gestione dei task, l’inserimento di file, la gestione delle opportunity e dei case.

È possibile assegnare i task e i case ad altre persone e vedere l’andamento delle opportunity. Queste, in particolare, possono essere inserite con diverse percentuali di fattibilità (a seconda della probabilità di conferma dell’offerta da parte del cliente o del potenziale cliente).

Come per gli altri, è molto comodo per non perdere informazioni e passaggi da fare, richiamate da pianificare, riunioni, scadenze, ecc.

Altri tre CRM molto simili come funzionalità e caratteristiche sono:
2. ZOHO CRM
3. Pipedrive
4. Hubspot CRM

Qui invece trovi una classifica con i CRM migliori.